IL VINO 

Il Greco di Bianco, ottenuto dalle uve Greco nella zona intorno alla località balnerare di Bianco nasce dal vitigno omonimo e proviene dalla Grecia.

Si presume, infatti, che nell'VIII secolo a.C., qualche sparuto gruppo di coloni, emigranti carichi di speranza e di nostalgia, lo trapiantasse su questa terra, il cui profumo frammisto a quello del mare poco distante, ed ai colori del paesaggio, ricordavano quelli del paese natio abbandonato.

Può essere considerato uno dei più pregiati e rari vini italiani da dessert, passito ottenuto da pochi e ben definiti vigneti situati in provincia di Reggio Calabria.

Pregevolissimo, frutto di una particolare e delicata tecnologia di vinificazione.

Il Greco di Bianco ha un colore giallo tendente al dorato con eventuali riflessi ambrati e un odore intenso, molto persistente, ampio, floreale, leggermente aromatico, con sentori delicati di zagara, di miele, di agrumi, fichi secchi e frutta candita;

un sapore amabile-dolce, caldo, morbido, abbastanza equilibrato, con retrogusto perfettamente armonico, pieno di ottima struttura. Gradazione minima di 14° C e un invecchiamento obbligatorio di 13 mesi gli ultimi 2 mesi in barriques.

NOTE ORGANOLETTICHE

ABBINAMENTI

Formaggi stagionati, torte, dolci prodotti con ingredienti complessi, come le confetture, la frutta secca, i canditi, le spezie, le paste non lievitate e compatte, fra questi anche la cosidetta "pasticceria secca" e i biscotti.

Temperatura di servizio 12° - 14° C. 

RESTAGNO DOMENICO © 2014   PRIVACY POLICY